Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 20 gennaio 2014

Recensione: Marica tu

Sceneggiatura Julian Almanazan, Disegni Alfonso Casas
Amori precari

Marica tù, graphic novel del duo spagnolo Almazan-Casas, racconta con i toni della commedia sentimentale ed un mix di disincanto ed ingenuità le vicende sentimentali di Juliàn, trentenne omosessuale madrileno, alle prese con la difficoltà di fare convivere il sogno pop-romantico di un grande amore con la realtà.
L’omosessualità di Julian è un dato di fatto ed il fumetto infatti più che concentrarsi su questa, affronta la tematica delle relazioni omosessuali.
La cultura pop ha un ruolo fondamentale nel romanzo che ne è pieno di riferimenti, primo fra i quali sex & the city con il quale ha in comune molte tematiche, a tal proposito è impagabile la sequenza di apertura in cui si gioca con i clichè delle commedie romantiche.
Le relazioni di Julian sono tutte più o meno fallimentari: scopamicizie, tradimenti preventivi, ed  altri eventi che non anticipo costruiscono il quadro di una generazione alla ricerca dell’amore ma incapace di viverlo se non a “tempo determinato”, ci si scontra infatti in maniera ripetitiva sempre con le stesse dinamiche sentimentali, senza riuscirle ad affrontare, questione che credo riguardi in generale i giovani di qualunque orientamento sessuale.
Con l’eccezione delle prime pagine il fumetto è in bianco e nero; Casas usa un tratto sottile e pattern piatti per arricchire le superfici dei tessuti o dei materiali, ha una grammatica rappresentativa ben strutturata ed un bellissimo tratto per definire personaggi, ambienti e farli interagire. Unici difetti: la somiglianza dei personaggi tra loro e un goffo inserimento di fotografie in alcuni fondali.
La composizione delle vignette fa spesso pensare al manga, ancora di più quando nei momenti comici il protagonista viene deformato e reso in maniera caricaturale

 Leggero ma denso, divertente e malinconico, Marica tù è una piccola chicca da non farsi scappare, disegno e sceneggiatura lavorano in perfetta sinergia.
Per ora esiste solo in spagnolo, se potete, date un'occhiata ai disegni di Alfonso Casas Moreno.
Qui il suo blog: http://alfonsocasas.blogspot.it/

2 commenti:

  1. Incantato dal suo stile! grazie per la segnalazione ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, è veramente bravo, ora mi dovrei procurare amores minuscolos il suo ultimo lavoro.

      Elimina